Fondazione Oncologica Valdostana

Fondazione della Regione Autonoma Valle d’Aosta per la Ricerca sul Cancro

I nostri sostenitori

In quanto Fondazione istituita dall’Amministrazione regionale Oncologica Valdostana manterrà stretti rapporti con l’Amministrazione Regionale, in particolare con l’Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali. In considerazione della loro funzione di supervisione e controllo sulla Fondazione Oncologica Valdostana, il Presidente del Consiglio regionale, il Presidente della Regione, l’Assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali e l’Assessore competente in materia di società e enti partecipati vengono regolarmente aggiornati in merito ad aspetti della gestione amministrativa e finanziaria, su base annuale così come attraverso relazioni e riunioni ad hoc. Ai sensi dell’art. 2, comma 6, della legge regionale 20/2016 le società controllate direttamente dalla Regione, trasmettono, entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio una relazione in ordine al raggiungimento degli obiettivi indicati nel documento di programmazione strategica regionale (DEFR). Nello specifico per la Fondazione Oncologica Valdostana le linee di indirizzo per il triennio, secondo quanto previsto dalla legge regionale n. 32/2010 istitutiva della Fondazione, le linee di indirizzo sono stabilite dal Comitato tecnico Scientifico della Fondazione medesima, che individua il programma di ricerca e i connessi programmi di aggiornamento e formazione del personale e dei ricercatori.

L’Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali funge da coordinatore tra la Fondazione Oncologica Valdostana e l’Azienda regionale sanitaria Usl della Valle d’Aosta.

Vi sono poi partner naturali della Fondazione Valdostana Oncologica come ad esempio gli Istituti per la ricerca e la cura del cancro (IRCC) con i quali verranno avviate iniziative a sostegno della comunità della ricerca sanitaria.

Oltre ad interagire con una serie di stakeholder scientifici a livello nazionale come sopra riportato, la Fondazione Oncologica Valdostana ha ricevuto suggerimenti da altri istituti e Università, tra cui l’Università del Piemonte Orientale, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di esigenze della comunità di ricerca con l’obiettivo ultimo di lavorare insieme per ottenere miglioramenti. La Fondazione Oncologica Valdostana continuerà a promuovere il dialogo con l’Amministrazione regionale avviando anche nuove relazioni con diversi e nuovi centri di ricerca, istituti e Università.

ASSOCIAZIONE VIOLA

L’Associazione VIOLA, si occupa principalmente di accompagnare le donne colpite di tumore, e i loro famigliari, durante il percorso di cura.

Abbiamo negli anni attivato tutta una serie di servizi proprio per rendere il percorso meno faticoso. Purtroppo abbiamo riscontrato che negli ultimi anni, il tumore colpisce in fasce di età più giovani e questo ci ha spronato a ricercare soluzioni affinchè l’impatto della cura non fosse così invasivo sulla persona.

E’ per questo che abbiamo potenziato la parte relativa all’estetica oncologia, le protesi, parrucche e bandane di altissima qualità.

Il periodo del Covid ha inoltre aumentato il disagio psicologico e abbiamo avuto un incremento importante di richieste di aiuto in tal senso.

LILT

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) è un Ente Pubblico su base associativa che opera, da oltre 100 anni, senza fine di lucro su tutto il territorio nazionale, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la vigilanza diretta del Ministero della Salute, di cui costituisce l’unico braccio operativo, quella indiretta del Ministero dell’Economia e delle Finanze ed il controllo della Corte dei Conti. Collabora con lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni e con altre organizzazioni operanti in campo oncologico, sia a livello nazionale che internazionale.

Ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica.

L’impegno della LILT nella lotta contro i tumori si dispiega principalmente sulla prevenzione primaria (stili e abitudini di vita), quella secondaria (promozione di una cultura della diagnosi precoce), l’attenzione verso il malato, la sua famiglia, la riabilitazione e il reinserimento sociale, nonché nella ricerca scientifica, collaborando con le Istituzioni, gli Enti e gli organismi che operano a livello nazionale ed internazionale in campo oncologico, anche attraverso borse di studio riservate  a giovani neolaureati.

L’Associazione Valle d’Aosta della LILT ODV è un organismo regionale autonomo che opera nel quadro delle direttive e coordinamento della Sede Centrale di Roma e si trova in Via Xavier de Maistre 24 ad Aosta.

MISSIONE SORRISO

L’associazione di volontariato Missione Sorriso è nata in Valle d’Aosta nel mese di giugno 2004 da un piccolo gruppo di persone che aveva partecipato ad una formazione esterna; il nome “Missione Sorriso” vuole esprimere ideali e speranze. E’ dotata di un preciso Statuto, è operativa in ospedale dal 2004, è regolarmente convenzionata con l’Azienda USL della Valle d’Aosta dal 2012. E’ iscritta al RUNTS dal mese di febbraio 2023.

Nel tempo l’Organizzazione è cresciuta: abbiamo svolto formazioni per nuovi volontari e periodiche formazioni per chi già opera.
Dagli iniziali reparti di Pediatria, Patologia Neonatale e Nido, ci siamo allargati, con la nostra presenza settimanale, a tutto l’Ospedale Beauregard coprendo anche i reparti di Ostetricia, Ginecologia, Geriatria, Geriatria Acuti, toccando anche i reparti Otorino e Gastroenterologia quando erano presenti al Presidio Ospedaliero Beauregard.

Dal 2010 siamo entrati nel reparto di Hospice-Cure Palliative, con il quale abbiamo costruito un percorso intenso, pensato e validato da uno studio scientifico effettuato nel 2014.
Abbiamo raggiunto anche alcuni reparti dell’Ospedale Regionale Umberto Parini: Dialisi, Nefrologia e Oncologia.

Per dare forza al messaggio di serietà e competenza, abbiamo sentito l’esigenza di aderire alla Federazione Nazionale Clown Dottori, della quale siamo soci dal 2010, quest’adesione è un indice di qualità perché proprio la formazione ne è il fondamento. Essere aderenti alla federazione è indispensabile per garantire la certezza di interventi di “qualità”.
I volontari operativi effettuano costanti momenti di riqualificazione professionale annuali che variano sulla base del bisogno emergente rispetto all’operato. Oltre ad un’accurata formazione, il clown dottore riceve dall’associazione un sostegno emotivo, attraverso la supervisione psicologica (tenuta da un professionista di settore).

BARBARA & CO

Per presentare l’associazione Barbara & Co non si può non di parlare di Barbara Biasia e della sua storia:  nata in Francia e vissuta a Parigi fino all’età di 17 anni, quando al seguito della famiglia rientra in Italia a Arvier, si ammala di cancro al seno nel 2009 e viene diagnosticata metastatica nel 2016.

Dal 2018 grazie il primo libro decide di dedicarsi all’ambiente oncologico chirurgico ospedaliero. Barbara racconta: “Ho avuto la fortuna di avere un’amica che mi è sempre stata a fianco, mi ha fatto camminare e per questo il libro si intitola “2 motori per la vita”, che racconta la storia di Barbara, poi è arrivato “Ripartire” che vuole essere un inno alla vita dopo il COVID e propone camminate adatte a tutti.”

Nel 2020 in qualità di referente per la Regione Valle d’Aosta dell’Associazione Noi ci siamo ho presentato istanza affinché il 13 ottobre di ogni anno venisse celebrata la giornata di Sensibilizzazione per il tumore al seno metastatico: il 3 luglio 2020 il Consiglio Regionale ha accolto la richiesta e la Valle d’Aosta è la 2° regione in Italia (dopo la Liguria) ad aver istituito tale giornata. Sempre nel 2020 il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Ministro della Salute hanno riconosciuto in via ufficiale il 13 ottobre come giornata dedicata alla sensibilizzazione sul tema del Tumore al Seno Metastatico. 

FONDAZIONE OLLIGNAN

La Fondazione della Regione Autonoma Valle d’Aosta “Sistema Ollignan Onlus” è stata istituita con Legge Regionale n.43 del 20 dicembre 2010, ma la sua origine affonda le radici nella Fondazione Ollignan che nasce nel 1999 per iniziativa dell’Associazione Valdostana Famiglie Portatori di Handicap, dell’Institut Agricole Régional e della Regione Autonoma Valle d’Aosta

Lo scopo: gestire un centro agricolo per disabili
Il Centro agricolo, nel villaggio omonimo, a 700 m. s.l.m ha iniziato la sua attività nel 2001 sulla base di una convenzione che ne disciplina i rapporti con i servizi sociali regionali. Dal 2006 la Fondazione è stata riconosciuta quale Organizzazione non lucrativa di utilità sociale.

Il Centro agricolo persegue finalità di solidarietà sociale che consistono nell’offerta di inserimento lavorativo e nello svolgimento di attività occupazionali ed educative per i disabili.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.