Fondazione Oncologica Valdostana

Fondazione della Regione Autonoma Valle d’Aosta per la Ricerca sul Cancro

Mio figlio è malato

L’esperienza di avere un figlio affetto da tumore è un evento estremamente doloroso e traumatico per qualsiasi genitore. La notizia di una diagnosi oncologica scuote profondamente le fondamenta della famiglia, generando ansia, paura e angoscia. La Fondazione Oncologica Valdostana, consapevole della complessità emotiva che circonda questa situazione, raccomanda ai genitori e ai familiari del malato di cercare sostegno psicologico e di partecipare a gruppi di supporto appositamente dedicati.

Uno dei principali aspetti che i genitori devono affrontare è il senso di impotenza e frustrazione di fronte alla malattia del proprio figlio. La sensazione di non poter fare abbastanza per alleviare le sofferenze del bambino può generare un profondo senso di colpa e angoscia. Il percorso di cure, le terapie invasive e gli effetti collaterali dei trattamenti possono mettere a dura prova l’equilibrio emotivo di tutta la famiglia.

In questo contesto, il supporto psicologico può svolgere un ruolo fondamentale nel fornire agli adulti strumenti per affrontare il dolore e la paura, oltre a fornire un luogo sicuro per esprimere le proprie emozioni. I genitori possono beneficiare di una consulenza psicologica mirata a gestire lo stress, l’ansia e il senso di impotenza, aiutandoli a sviluppare strategie di coping per affrontare la situazione in modo più efficace.

Partecipare a gruppi di supporto dedicati ai familiari dei malati di cancro offre un’opportunità preziosa per condividere esperienze simili con altre persone che capiscono appieno il dolore e le sfide che comporta avere un figlio malato. In questi gruppi, i genitori possono trovare conforto, sostegno emotivo e informazioni pratiche su come affrontare le difficoltà quotidiane legate alla malattia.

Inoltre, l’accesso a risorse educative e informative può aiutare i genitori a comprendere meglio la malattia del loro bambino, i vari trattamenti disponibili e le opzioni di assistenza e supporto disponibili per la famiglia. Essere informati e istruiti sulle questioni legate alla malattia può ridurre l’ansia e l’incertezza e dare loro un senso di controllo nella situazione.

Prendersi cura della propria salute mentale è essenziale per essere in grado di sostenere il bambino malato nel modo migliore possibile. I genitori devono ricordare di prendersi del tempo per sé stessi, di concedersi momenti di riposo e di trovare attività che li aiutino a rilassarsi e a rigenerarsi emotivamente. Solo stando bene emotivamente possono essere davvero presenti e forti per il proprio figlio durante questa difficile battaglia contro il cancro.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.